Latest News | The Official AC/DC Site
  • Il sito Antimusic.com vi dà l'opportunità di leggere un breve estratto da "Dirty Deeds: My Life Inside/Outside AC/DC" l'autobiografia dell'ex bassista della band Mark Evans.

    Nel passaggio pubblicato da Antimusic.com potrete leggere della genesi di Let There Be Rock il quinto immortale album della band (compresi i due primi album usciti solo in Australia).

    "Il momento migliore delle registrazioni è stata la title track, Let There Be Rock. Quel pezzo è spettacolare, con Phil Rudd che picchiava duro sulle pelli per sei minuti di fila. Guardarlo mentre registravamo quella canzone in studio è stato incredibile..."
  • La Australian Family Jewels Exhibition, la collezione di oggetti e memorabilia degli AC/DC è stata trasferita in Scozia e verrà esposta alla Kelvingrove Art Gallery and Museum di Glasgow fino al 12 febbraio 2012.La mostra si intitola "AC/DC: Scotland's Family Jewels" ed è composta da moltissimi oggetti interessanti e unici. La trsaferta al Kelingrove Museum sarà l'unica tappa europea della mostra che verrà poi trasferita al The Experience Music Project di Seattle, Washington, USA.

    Per informazioni sui biglietti, e una video preview della mostra, visitate il sito web del Glasgow Museum.

  • Il batterista degli AC/DC Phil Rudd aprirà un suo ristorante alla marina di Harbour Bridge marina a Tauranga, in Nuova Zelanda, la sua città natale.
    The Bay Of Plenty Times scrive che il nuovo locale di Phil aprirà i battenti questo mese e che molti dei suoi amici andranno a trovarlo dalle più svariate parti del mondo. Ovviamente Phil ha invitato anche i membri degli AC/DC alla grande apertura: "Certo che inviterà i ragazzi, gli ho detto che se non si vestiranno come si deve non entreranno! Brian è un bravo cuoco, andrà in cucina di sicuro..."

  • Undercover.fm ha riportato la notizia che Isa (Isabelle) Scott, madre di Bon Scott, è venuta a mancare lo scorso 30 agosto all'età di 94 anni. Isa ha seguito il concerto degli <b>AC/DC</b> al Subiaco Oval il 6 marzo 2010 durante il <i>Black Ice Tour</i> e ha seguito un concerto per ogni tour della band a partire dalla scomparsa di Bon.

    Condoglianze alla famiglia Scott family da ACDC.com


  • Mark Evans, ex bassista degli AC/DC e membro della band dal 1975 al 1977 ha pubblicato un libro di memorie intitolato “Dirty Deeds, My Life Inside/Outside of AC/DC”. Il libro è già stato pubblicato in Australia ad Agosto e verrà pubblicato negli States a novembre.

    E' possibile preordinarlo tramite il sito di Bazillion Points http://www.dirtydeedsbook.com

    Un giorno nel 1975, il diciannovenne Mark Evans entra in un bar per dare un'occhiata alla band sul palco. Pochi giorni dopo, stava suonando il suo primo concerto come bassista negli AC/DC. Una setimana dopo era sulla Tv nazionale, insieme a allo scolaretto deviato Angus Young e al selvaggio cantante Bon Scott- vestito come una scolaretta coi codini e la sigaretta in bocvca. Negli anni a seguire Mark è stato in tourneé internazionali con la band, suonando su album multiplatino come High Voltage, Dirty Deeds Done Dirt Cheap, Let There Be Rock, e il '74 Jailbreak EP.

    'Dirty Deeds: My Life Inside/Outside of AC/DC' ci porta la storia sguaiata e divertente della band che visse più veloce e che suonava più forte di tutte. La prima biografia di un membro della band che ricorstruisca i primi anni della carriera, il libro ricostruisce le difficoltà e le personalità dietro l'ascesa della più grande band hard rock del pianeta.
    "L'attitudine aggressiva che gli AC/DC avevano verso i gruppi australiani continuò quando incominciammo a suonare all'estero. Le più grandi band del mondo divennero i nostri bersagli. Chi cazzo pensavano di essere questi coglioncelli? Vedemmo qualcuna di quelle che chiamavano headliner-band e capimmo che non avevamo nulla da temere."

  • Il sito Gibson.com ha chiesto ai suoi editori, autori e soprattutto ai suoi lettori di scegliere le 50 canzoni più grandi degli anni '80. Non vi stupirà sapere che gli AC/DC compaiono due volte nella classifica...
    You Shook Me All Night Long si piazza infatti in Top10 alla posizione #6 mentre Back In Black è alla #46.

    Leggete l'articolo su Gibson.com
  • Quale modo migliore di gustarsi la musica degli AC/DC se non sorseggiando un buon vino?

    La band ha stretto una partnership con la australiana Warburn Estate Winery per produrre una esclusiva linea di vini ispirati alle canzoni della band. Ecco quindi il Back in Black Shiraz,il Cabernet Sauvignon Highway to Hell, il Sauvignon Blanc Hells Bells e il Moscato You Shook Me All Night. L'etichetta dele bottiglie, come vedete dalla foto, riproduce alcuni scatti famosi della band in azione.

    La reazione dei fan di tutto il mondo è stata istantanea e varia dallo schock al divertimento: c'è chi si è lamentato perché (giocando sul titolo della canzone) non è stato fatto un Whole Lotta Rosie e chi invece si chiede se i vini saranno acquistabili anche in Europa...
  • Come i fan più accaniti certamente sapranno, Brain Johnson oltre alla musica ha un'altra grandissima passione: i motori!

    Le ultime notizie a riguardo dicono che il cantante degli AC/DC parteciperà alla cinquantesima edizione della Rolex24 di Daytona che si svolgerà il 27 e 28 gennaio 2012. Brian guiderà un prototipo Riley per la squadra Predator Performance insieme al businessman Byron DeFoor anch'egli grande appassionato di motori.
  • Sapete che Angus Young possiede ancora la stessa Gibson SG che acquistò quando aveva sedici anni? E che fu la sorella Margaret a suggerire ai due fratelli Young il nome AC/DC?

    Troverete queste e altre curiosità nell'articolo pubblicato su Gibson.com "10 cose che forse non sapete su Angus Young"!
  • Durante il mese di agosto Mark Evans lancerà il suo nuovo libro ‘Dirty Deeds: My Life Inside And Outside of AC/DC’ che racconta le origini degli AC/DC.
    Mark Evans ha fatto parte della band ai tempi dell'album Let There Be Rock.
    Qui sotto una bella intervista rilasciata da Dave Evans ad Undercover.



  • A ben nove settimane dalla data di uscita AC/DC Live At River Plate è ancora saldamente ancorato in testa alle classiche dei DVD musicali più venduti in Italia!
    Complimenti ragazzi!

  • Una collezione unica di memorabilia di Bon Scott sarà esposta al Gateway to the Glens Museum di Kirriemuir in Scozia fino al 6 agosto 2011.

    Neil McDonald, un appassionato collezionista e fan degli AC/DC fin dagli anni '70 ha donato temporaneamente parte della sua enorme collezione, perlopiù mai esposta al pubblico, per questo evento unico.
    Kirriemuir è infatti il paese natale di Bon Scott e l'esibizione coinciderà con l'evento “BON FEST 2011” che si è svolto lo scorso weekend in occasione del 65° anniversario della nascita di Bon.

    Per maggiori informazioni sulla mostra: http://www.angusahead.com/AngusListings/Events/Bon_Scott_Exhibition.asp
Condividi contenuti